• Camilla Sentuti

Last Days In Rome



Have you ever tried to understand all those things that happen in your mind at once, click on “restart”  and start over from the beginning? That’s exactly what I just did. I pulled out that suitcase I had left in my basement for almost a year and half, with the promise I would go back to New York as soon as possible . During the past year at “home” (of course, I still consider Rome to be “home”) I’ve been through so many things… I was happy but I could always hear that little voice inside my head telling me to run away and fly back to that life that for 5 years had become my routine. You can’t ignore it, you can’t turn it off, you can’t pretend it doesn’t exist. The only thing you can do is lower the volume, listen to it and promise that one day, you will not let it down. Now it’s the time to raise that volume and follow that path I’ve been wanting to follow. And here it is again that suitcase, full of shoes, clothes but, most importantly of all, it’s full of dreams, hopes and strength.  New York, I am back.

Avete mai provato a prendere tutto ció che vi frulla per la testa, premere il tasto “delete” piú forte che potete per ripulire tutto e ricominciare da zero?  É esattamente ció che ho fatto io. Ho ripreso quella vecchia valigia lasciata in cantina per quasi anno, con la promessa che sarei tornata presto nella mia New York, ed invece é passato piú del previsto. In quest’ultimo anno a “casa” (ovviamente considero ancora Roma come la mia “casa”), ne sono successe di tutte. Ma anche se ero felice sapevo che dentro di me c’era quella vocina che mi spingeva a correre oltre oceano, a riprendere quella vita che per quasi 5 anni era diventata la mia quotidianitá.  Non puoi ignorarla, non puoi spegnerla, non puoi far finta che non esista. L’unica cosa che puoi fare é abbassare il volume, ascoltarla e pensare che prima poi la soddisferai. Ora é arrivato il momento di ascoltarla fino in fondo, alzare il volume e seguirla senza pensarci due volte. E cosí ecco di nuovo quella valigia, piena fino all’orlo ma non solo di scarpe e vestiti ma di sogni, speranza e tanta tanta forza. #pensapulito. New York, sono tornata.












CLOTHES:

DRESS: Pimkie //

SNEAKERS: Adidas by Sarenza //

ACCESSORIES:

BAG: Rebecca Minkoff by Sarenza //

HEADBANDS: Gina Made It //