• Camilla Sentuti

A Snow Russian Party


There is a first time for everything, but some “first times” are definitely more

memorable than others.

If you are thinking that you’re gonna read my fashionable New Yorker weekend review in this post then you are a bit off-topic. If, instead, you are thinking that some lines down you’re gonna find out how I spent my pre – Saturday night fighting (and wearing) two different thighs at the same time and how I later ended up in two different Russian restaurants on the Brighton Beach shore in Brooklyn then you surely are on the right track:


5:30 PM – The indecision of what I’m gonna wear is killing me. As usual, I rage against my closet and the too few nights dresses it contains in it. I then go on and curse repeatedly at the polar cold ruling over the city and the fact I have to wear tights with every look.


6 PM – I finally suppress my mini crisis and I even manage to comb my hair in an effortless updo. 10 more points for you Camilla! The night is still young!


6:00: 03 PM – I realize my hair roots are bossily taking over and I decide next weekend I will go to Arrojo for a total renovation no matter what happens.


6:00: 05 PM – I’m invaded by panic crises thinking that I will throw my Saturday away by staring myself at the mirror for hours and scrolling down my Instagram profile to try to kill time.


6:00:12 PM – I finally stop tripping. I scream that I am ready, grab my phone, lipstick, and I try to fit the smallest pair of flats I can find in my Chanel and storm out my apartment totally late as ever.


6:15 PM – I convince my boyfriend to take some pictures of my look under the snowstorm. and despite the pinching cold, and I realize how much he loves me.


6:30 PM – The bus we are supposed to get comes the moment we are done. We missed it of course and wait for the next one to arrive.


6:30:10 PM - I curse at Glamgerous.


6:35 PM - We are still under some shop roof waiting for the next bus to come.


6:35:10 PM – I ask Mattia to take a picture of me under the snow to upload on my Instagram but comes blurry a creepy.


6:45:30 PM - The bus arrives. I sit down and start playing Candy Crush. As it always happens, I feel an urging need for some candy and chocolate.


7:00 PM - Quick stop at Zara to buy a present for our dear friend Daniel, who not only turns 1 year older today but who’s also married to my friend Rebecca. Founder and director at Socialyte.co.


7:10 PM - I take the pretext to check out the new spring/summer 2013 collection and fall in love with everything.


7:30 PM - Finally we get to Beck’s place but, as all good divas do she did not include her name on the buzzer. I decided to buzz the whole building as it seems the only way out.


7:50 PM – She lets us in and we finally arrive at her apartment. Argo is on TV. I soo wanna see this movie!!


8:00 PM – Finally we are ready. We were about to walk down the stairs when it happened. What? A mini hole on my tights right on my left leg. I pray it DOES NOT get bigger.


8:00:10 PM - It gets bigger indeed. Now the mini hole is HUGE. From my thigh to my ankle.


8:05:10 PM - Lucky me: there is a store close by. I immediately hurry to buy a new pair of tights.


8:10 PM - After I spend $6.99 for a pair of crappy tights we get in the car. Brighton Beach is our next stop.


8:20 PM – Little sentimental note: I truly love this city but if you see it at night, the lights, the music, the car, the streets…. It has something more, something special and you end up to be enchanted by Her even more (if that’s even possible)


8:50 PM - After parking the car we get in the restaurant looking for the others but nothing. I took advantage and run in the bathroom to change my tights ( and my shoes :D)


8:55 PM – I took off my broken tights and I’m about to wear the new one.


8:55:10 PM - Slip in my first leg.


8:55:15 PM - Oh snap! I broke the second pair too.


8:55:15 PM - I curse at the just-bought-now-broken pair tights, the winter, the cold and my nails.


8:55:30 PM -“Camilla think”


8:55:35 PM - “Camilla, think more”



8:55:40 PM - Suddenly I have an idea.


8:56 PM - I take back the first broken pair of tights and with all the strength I have, I break the “broken leg”.


8:57 PM - I do the same with the new pair of broken tights.


9:00 PM - I’m out of the restroom. My boyfriend asks me what happened in there. He wouldn't never imagine he has a McGiver girl. I ask him if my legs have the same color. Lucky me the tights were identical. I feel wrapped up like a Xmas gift but fortunately, nobody will know about my little secret (Well, not anymore!)


9:15 PM - We found out we are in the wrong place.


9:30 PM - We finally got to Tatiana. The right restaurant we should have been at all along.


9:35 PM - After I leave my coat at the coat check, we sit at the table and start a dinner that will be one of the longest in my life.


9:45 PM - Russian salad, meat, fish, vegetables and I found something that reminded me of Italian cuisine: Prosciutto and Melon. I’m having an emotional reaction.


9:45:10 PM - I found also a set of cow tongues among the many things to eat.  I try it but immediately realize is not my thing…


10:00 PM - The show is about to start. Yes, because in case you do not know all Russian restaurants provide shows between a course and the other. As a matter of fact, here they are: dancing, singing, acting, and performing their best with some spectacular effects too!


10:45 PM - The show is over and neither I nor my significant half has words to describe this unexpected turn the night has taken.


11:30 PM - Me and Becks convinced Mattia to sing a song on the stage and the song is simply amazing. And here is my soul mate sings “I’ve Got You Under My Skin” and I’m so proud of him that I look like Sailor Moon when sees his Milord. Obviously except for the outfits.


12:00 PM - Desserts time!


12:30 PM - The photographer comes to us with the picture he has taken of us while at the table eating. He even edited the photo and got rid of my eye sockets: I love Russians!


2:00 PM - After a 5-hour long dinner and a ride home I am finally able to lay down on my bed happy and exhausted at the same time. Before I go to sleep though I show Mattia my tights improvisation thing…I leave him speechless of course! A good fashionista should not be stopped by anybody or anything!


C‘e’ una prima volta per tutto, e questa ormai e’ una cosa risaputa, ma alcune “prime volte” sono decisamente piu’ memorabili di altre. Se pensate che continuando a leggere troverete il resoconto del mio weekend mondano new yorkese allora siete un tantino fuori strada. Se invece siete convinti che qualche riga piu’ giu’ scoprirete come ho passato il mio pre-sabato sera combattendo (ed indossando) due paia diverse di calze allo stesso momento e di come sia successivamente finita in ben due ristoranti Russi sulla spiaggia di Brighton Beach a Brooklyn allora posso dire “fuochino”. 5:30PM – l’indecisione sul cosa mettermi mi attanaglia. Come al solito inveisco contro il mio armadio, i troppi pochi vestitini da sera al suo interno, il freddo antartico di questi giorni ed il fatto che devo indossare calze con ogni abbinamento. 6PM – Ho finalmente soppresso le mie mini crisi isteriche e sono anche riuscita ad acconciarmi i capelli senza troppo fatica. 6:00:03PM Mi rendo conto che la ricrescita regna sovrana e prendo una decisione immediata: prossimo weekend appuntamento da Arrojo per un restauro totale. 6:00:05PM Sono pervasa da un attacco di ansia rara pensando che dovro’ buttare meta’ del mio Sabato fissandomi allo specchio per diverse ore e scrollando su e giu per instagram all’infinito cercando di ammazzare il tempo. 6:00:12 Smetto di farmi i miei soliti 1000 film. Urlo che sono pronta, prendo cellulare, trucchi, faccio entrare a forza un paio di ballerine nella chanel ed esco in tutta fretta che come al solito sono in ritardo. 6:15 Convinco il mio ragazzo a farmi due foto nonostante la bufera di neve. E per l’ennesima volta mi accorgo di quanto sia paziente con me. 6:30 Il bus che dobbiamo prendere ci sfreccia vicino mentre abbiamo appena finito di scattare. 6:30:10 Maledico Glamgerous. 6:35 Siamo ancora sotto la tettoia del ristorante davanti la fermata a ripararci dalla neve e aspettando il prossimo bus. 6:35:10 Chiedo a Mattia se puo’ farmi una foto da mettere su Instagram sotto la neve. Ma ovviamente non ne viene neanche una degna di essere uploadata. 6:45:30 Arriva l’autobus, ci fiondiamo al calduccio e io inizio a giocare a CandyCrush. E come al solito mi viene voglia di caramelle e cioccolato. 7:00 Breve Stop per comprare il regalo al festeggiato. (In tutto cio’ ho dimenticato di dirvi che siamo usciti per il 30 compleanno di Daniel, nonche’ marito di Rebecca, nonche’ fondatrice e presidente di Socialyte.co, la mia agenzia) 7:10  Breve Stop per comprare il regalo del festaggiato da Zara e con la scusa supervisionare il reparto donna e il reparto ultimi saldi dove si trovano sempre i migliori affari! 7:30 Finalmente arriviamo a casa di Becks ma ovviamente non sappiamo dove citofonare. 7:31 Prendo il mio telefono per chiamarla e la mia adorata TMobile mi dice che il mio credito e’ esaurito e Mattia ha la batteria a terra. 7:32 Iniziamo a suonare random a tutta la palazzina. 7:45 Una Santa donna ci apre. Saliamo. 7:50 Mentre aspettiamo che arrivino gli altri e partire alla volta di Brighton Beach a Brooklyn sono catturata dalla TV. Argo. Vorrei tanto vederlo quel film. Aspetta! Ma come diavolo si mettono i sottotitoli in Inglese su Time Warner Cable? Un mistero che non sapro’ mai! 8:00 Finalmente siamo pronti. Stiamo per scendere le scale e succede. Un mini buchino nelle mie calze altezza coscia. Prego che non si allarghi. 8:00:10 Il mini buchino non puo’ essere piu’ definito come tale. Ora arriva alla caviglia. 8:05:10 Fortunamente proprio sulla strada c’e’ un negozio. Volo a comprarne un nuovo paio. 8:10 Dopo aver speso $6.99 finalmente siamo in macchina. Direzione Brighton Beach. 8:20 Piccola parentesi sentimentale: amo profondamente questa citta’ ma vederla di notte, con la musica di sottofondo e le luci che la illuminano ha un fascino che mi lascia incantata come fosse la prima volta. 8:50 Dopo aver parcheggiato la macchina, entriamo nel ristorante alla ricerca del resto del gruppo. Ne approfitto e senza neanche posare il cappotto corro in bagno per il cambio delle calze (e delle scarpe :P) 8:55 Tolgo le calze rotte e mi accingo a infilare il nuovo paio. 8:55:10 La prima gamba e’ andata. 8:55:15 La seconda no. Rompo anche il nuovo paio. 8:55:15 Maledisco le calze, l’inverno, il freddo e le mie unghie. 8:55:30 Penso. 8:55:35 Ripenso. 8:55:40 Ho un idea. 8:56 Riprendo il primo paio di calze rotte e con tutta la forza che ho rompo la gamba “rotta” . 8:57 Faccio lo stesso con il nuovo paio di calze rotte. 9:00 Sono fuori  dal bagno. Mattia mi chiede che mi e’ successo nel bagno. Non puo’ sapere che ha una ragazza/McGiver. Chiedo a Mattia se ho le gambe di due colori diversi e fortunatamente le calze erano dello stesso colore. Mi sento molto molto fasciata , stile pacco regalo, ma fortunatamente nessuno, sapra’ del mio piccolo segreto (beh, ora ovviamente non piu’). 9:15 Scopriamo di essere nel ristorante sbagliato. 9:30 Arriviamo da Tatiana. Finalmente siamo nel posto giusto. 9:35 Dopo aver posato il cappotto ci sediamo al tavolo e iniziamo quella che si preannuncia essere la mangiata del secolo. 9:45 Tra insalata russa, carne, pesce, verdure varie trovo anche qualcosa che mi ricorda vagamente la cucina Italiana: Prosciutto e Melone  e sono quasi commossa. 9:45:10 Trovo, ahime, anche la lingua di mucca. Che assaggio. Ma proprio non riesco a andare avanti… 10:00 Inizia lo spettacolo. E voi direte, siamo in un ristorante, che cavolo di spettacolo ci puo’ mai essere? E invece ecco qui tra balli, canti, giochi di prestigio e acrobazie che sembra un vero a proprio show. E a tratti mi ricorda il sarale di Amici di Maria De Filippi. Ok, forse esagero! 10:45 Lo spettacolo e’ finito e io e Mattia siamo estasiati. Mai vista un cosa del genere! 11:30 Io e Becks convinciamo Mattia a cantare una canzone sul palco, e che canzone! Ecco che la mia dolce meta’ si cimenta in “I’ve Got You Under My Skin” e io sono cosi orgogliosa di lui che se la mia espressione potesse essere paragonabile a quella di un cartone sarei di sicuro Sailor Moon quando vede il suo Milord. Oviamente eccezione fatta per i loro outfit. 12:00 Arrivano i dolci!  12:30  Il fotografo si presenta con la foto che ha scattato precedentemente a me e Mattia e noto piacevolmente che mi ha anche ritoccato le occhiaie: AMO I RUSSI! 2:00 Dopo una cena durata quasi 5 ore e un passaggio in macchina fino a casa sono finalmente nel mio lettino pronta per dormire. Ovviamente non prima di aver mostrato al mio ragazzo il mio ingegnoso piano delle due calze. Certe cose danno proprio soddisfazione 🙂







CHICWISH Dress (Wore as Skirt); H&M Shirt and Blazer; CHANEL Bag; SARENZA Heels;

For The Accessories: H&M Belt; FOREVER21 Earrings;